Luca Pastorino: domani a Montecitorio la conferenza stampa sulla proposta di legge per la Gornata nazionale contro i disturbi del comportamento alimentare - LE NEWS DI LIGURIA POSSIBILE - Liguria Possibile

- Felice Cascione di Imperia - Savona Possibile Art.3 - Valli delle Rose/Terra Vivente - Possibile 5.0 - La Rosa Bianca - Scuola Possibile - Full Monty - Golfo Paradiso - Tigullio Possibile - Rapallo Possibile - Lerici Possibile - La Spezia Possibile Art.3 -
SEGUICI SUI SOCIAL
Vai ai contenuti

Menu principale:

Luca Pastorino: domani a Montecitorio la conferenza stampa sulla proposta di legge per la Gornata nazionale contro i disturbi del comportamento alimentare

Liguria Possibile
Pubblicato da in Parlamento Italiano ·
Tags: DisturbiAlimentatiFiocchettoLillaMontecitorio




CONFERENZA STAMPA

Giornata del fiocchetto Lilla contro i disturbi alimentari. Presentazione delle iniziative in tutta Italia e della proposta di legge (D’Ottavio – Pastorino) per riconoscere il 15 marzo come “Giornata nazionale contro i disturbi del comportamento alimentare”

MERCOLEDI’ 8 MARZO ALLE ORE 11,30
PRESSO LA SALA STAMPA DI MONTECITORIO
IN VIA DELLA MISSIONE 4 - ROMA

Il 15 marzo  sarà la Giornata del fiocchetto lilla contro i disturbi alimentari, un appuntamento che quest’anno giunge alla sua Sesta edizione e che n tutta Italia vede la partecipazione di associazioni, istituzioni e scuole di ogni grado che con iniziative e incontri sensibilizzano giovani e famiglie alla conoscenza e Alla prevenzione di anoressia e bulimia. Sono malesseri dell’anima profondi, che si insinuano nella vita di adolescenti come di giovani donne e uomini, che individuano nel cibo il nemico-amico complice pericoloso: malesseri, del quale si  parla poco o in modo confuso e impreciso. La giornata del fiocchetto lilla nasce sei anni fa per volontà di Stefano Tavilla, papà di Giulia, giovane adolescente che perse la vita a causa della bulimia. Tavilla da allora conduce una battaglia: quella di permettere a chi soffre di disturbo alimentare di essere visto, accolto, curato in strutture idonee. La sua mission è stata subito condivisa da associazioni di famigliari di pazienti ed ex pazienti che si sono costituiti in una rete alla quale la politica deve dare supporto affinché gli sforzi e la volontà di ciascuno raggiungano risultati maggiori.  Il 15 marzo l’Italia si colorerà di lilla e il parlamento sarà presente, con la distribuzione ai parlamentari del fiocchetto simbolo della lotta ai disturbi alimentari e con la proposta di legge avanzata dai deputati On. Umberto D’Ottavio (PD) e On.Luca Pastorino che intende riconoscere il 15 marzo quale Giornata Nazionale contro i disturbi del comportamento alimentare, finalizzata a promuovere la sensibilizzazione e la prevenzione ; con l’articolo 2 si indicano, senza maggiori oneri a carico della finanza pubblica, le modalità di svolgimento della Giornata e gli obiettivi di , informazione e sensibilizzazione per lo sviluppo di una maggiore consapevolezza in materia di  disturbi del comportamento alimentare; con l’articolo 3 si individua nel  Ministero della Salute  l’organo di coordinamento nazionale della Giornata, in collaborazione con le regioni e con gli enti locali.

Saranno presenti i proponenti della legge On. Umberto D’Ottavio (Partito Democratico) e On. Luca Pastorino (Possibile), Stefano Tavilla presidente associazione Mi Nutro di Vita e Maria Grazia Giannini presidente dell'associazione Consult@noi.



1 commento
Renata Roemer
2017-03-08 05:31:20
C'è tanto biogno di figure preparate, di centri dove potersi rivolgere, chi si trova a combattere con questo mostro che crea dipendenza al pari della droga , alcol o altro è solo e i medici per primi non capiscono il problema. ...solo l'anoressia essendo più manifesta viene considerata ma bulimia e fame compulsiva no....non sono capite

Torna ai contenuti | Torna al menu