Tigullio Possibile: “L’arrivo dei migranti alla Besanza è un’opportunità” - LE NEWS DI LIGURIA POSSIBILE - Liguria Possibile

- Felice Cascione di Imperia - Savona Possibile Art.3 - Valli delle Rose/Terra Vivente - Possibile 5.0 - La Rosa Bianca - Scuola Possibile - Full Monty - Golfo Paradiso - Tigullio Possibile - Rapallo Possibile - Lerici Possibile - La Spezia Possibile Art.3 -
SEGUICI SUI SOCIAL
Vai ai contenuti

Menu principale:

Tigullio Possibile: “L’arrivo dei migranti alla Besanza è un’opportunità”

Liguria Possibile
Pubblicato da in Accoglienza ·
Tags: accoglienamigrantiLavagnasolidarietà

Dall'incontro pubblico di ieri pomeriggio in Comune a Lavagna, convocato dal Commissario Prefettizio Dott. D'Attilio, è emerso che nessun ente, associazione o privato ha dato la propria disponibilità ad accogliere i migranti in strutture di proprietà o in gestione.

Questa situazione costringe il Commissario ad individuare un luogo pubblico da adibire a centro di accoglienza con moduli abitativi.

Come spesso accade in questi casi, quando l'unica soluzione percorribile è quella sopra indicata, la via da seguire è l'apertura di centri dove nei moduli abitativi vengono tendenzialmente ospitati gruppi di sole Donne oppure gruppi di soli Uomini, come per quello ipotizzato alla Besanza di Cavi Borgo.

La famiglie con bambini in via preferenziale vengono avviati verso i Comuni che mettono a disposizione appartamenti o edifici, come prevede il sistema SPRAR (Sistema di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati), e che non siano perciò moduli abitativi come quelli invece previsti a Lavagna.

Nel centro di Cavi, che sarà operativo tra aprile e maggio, verranno avviati corsi di lingue e perciò ci sarà bisogno di personale qualificato che possa svolgere l'incarico, riteniamo che questa sia certamente un'opportunità lavorativa e di crescita culturale per chi verrà scelto per tale ruolo.

Come già indicato nel nostro comunicato stampa del 10 Febbraio scorso e rilanciato con l'evento "Barconi di Solidarietà - il Tigullio che accoglie" , rinnoviamo l'appello alla società civile di Lavagna nell'adoperarsi e collaborare per mettere in campo tutti gli strumenti a disposizione anche per un confronto sul tema in modo costruttivo e democratico, e rendere così possibile questo momento di accoglienza un'occasione di crescita e di scambio culturale oltre che umano.




Nessun commento

Torna ai contenuti | Torna al menu