Possibile - LE NEWS DI LIGURIA POSSIBILE - Liguria Possibile

- Felice Cascione di Imperia - Savona Possibile Art.3 - Valli delle Rose/Terra Vivente - Possibile 5.0 - La Rosa Bianca - Scuola Possibile - Full Monty - Golfo Paradiso - Tigullio Possibile - Rapallo Possibile - Lerici Possibile - La Spezia Possibile Art.3 -
SEGUICI SUI SOCIAL
Vai ai contenuti

Menu principale:

ILVA, PASTORINO (POSSIBILE): GOVERNO RIMETTA MANO A GARA. CORNIGLIANO NON PUÒ PERDERE LAVORO

Liguria Possibile
Pubblicato da in Lavoro ·
Tags: ILVAGenovaLucaPastorinoPossibileGovernoMittal

"L'ansieta' la fanno venire certe frasi a ridosso di una trattativa molto complicata come quella che riguarda il futuro di Ilva. I sindacati fanno quello che devono e prendono iniziative anche in funzione di un accordo di programma, sottoscritto a suo tempo pure da Confindustria. Boccia si informi e rispetti le iniziative dei lavoratori e i loro diritti".

Cosi' alla "Dire" il deputato genovese di Possibile, Luca Pastorino, rispondendo agli attacchi del presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ai lavoratori di Ilva Genova in sciopero e al governatore della Puglia, Michele Emiliano. Genova, prosegue il parlamentare che questa mattina ha partecipato al corteo delle tute blu di Cornigliano, "non si puo' permettere di perdere ulteriori posti di lavoro cosi' come a Taranto non possono mancare le opere di messa in sicurezza ambientale. L'ultima proposta di Mittal e' da rivedere in maniera assoluta. Gli interlocutori, governo compreso, si sono dimostrati poco sensibili a tematiche che riguardano i posti di lavoro e l'ambiente: il governo deve rimettere mano alla gara e pretendere un cambio radicale".

Pastorino conclude attaccando il governo che "non sta facendo la sua parte e lascia al sindacato l'onere di un tavolo complicato. A Genova i posti di lavoro vanno salvaguardati, cosi' come vanno salvaguardate le tipologie contrattuali. Allargando il campo bisogna pensare anche a Taranto, dove c'e' un grosso problema occupazionale che si ripercuote sull'indotto, ma c'e' anche un grave problema ambientale. E di fronte a questo il governo non puo' sottrarsi: dopo innumerevoli salva-Ilva deve porre rimedio a una situazione che non e' piu' sostenibile"





25 Aprile, Possibile: a Genova i Comitati in corteo per la ricorrenza

Liguria Possibile
Pubblicato da in Eventi ·
Tags: 25aprileliberazionefestaGenovaPossibileantifascismolibertàdemocrazia
I Comitati genovesi di Possibile invitano tutti gli iscritti, i simpatizzanti e la cattadinanza a unirsi al tradizionale Corteo che si concentrerà in Piazza della Vittoria alle ore 10

Genova che vorrei, Possibile: il 6 aprile il nuovo appuntamento con il laboratorio dei Giovani.

Liguria Possibile
Pubblicato da in Eventi ·
Tags: GenovachevorreiPossibileGiovaniGenovaGenova2017Amministrative
Dopo il successo del primo evento organizzato il 20 marzo scorso, Possibile riproprone un altro incontro con i giovani della "Genova che vorrei"

Disturbi cibo per 3mln italiani, pdl per istituire Giornata Da anoressia a binge-eating, riguardano anche bimbi e over 50

Liguria Possibile
Pubblicato da in Parlamento Italiano ·
Tags: FioccolillaleggeLucaPastorinoPossibile
E' stata presentata oggi in un incontro alla Camera una proposta di legge per istituire in Italia una 'Giornata contro i Disturbi del Comportamento Alimentare', problema che riguarda 3 milioni di italiani, senza contare i casi che non vengono alla luce.

AMIU/IREN, Gianpaolo Malatesta: il mio voto di astensione, un atto di responsabilità politica verso i lavoratori.

Liguria Possibile
Pubblicato da in Comune di Genova ·
Tags: AmiuIrenDeliberaPossibile
Non volevo votare come Toti e il centrodestra. Volevo essere responsabile anche se incompreso nell’immediato soprattutto verso i lavoratori.

Tour RiCostituente: la tappa di La Spezia con Giuseppe Civati il 30 novembre

Liguria Possibile
Pubblicato da in Referendum ·
Tags: RiCostituentePossibileReferendumIoVotoNO
Giuseppe Civati (Segretario di Possibile) insieme a Massimo Lombardi (PRC), Andrea Ornati (Sinistra Italiana), Francesco Battistini (M5S) e Marcello Delfino (CDC), entreranno nel vivo della riforma e nel merito della ragioni che portano alla scelta del NO.
TAG
Aleppo libertà Padoan Viabilità Agricoltra Sciopero ILVA Toti Fioccolilla Protezione Orientaamento antimafia Occupazione Prefettura RegioneLiguria CittàMetropolitana Innovazione Coworking Economia Social BostonConsulting Rischio Partito CAMPANIA Sanità su Stefano antifascismo FiocchettoLilla SOLI Trenitalia Stereotipi Luca Fegino Resistena Autoguidovie ValPolcevera ValleScrivia Energia Ancarano Possibile Mondello IoVotoNO four dei Iren Magistratura Degrado Biodigestore Montecitorio Politica CLIENTELA Pastorino Roma Accoglienza alimentari ANAC 'ndrangheta Governo Antitrust Marcia Partecipazione UnioneComuniScrivia Mittal Referendum Giovani Casa Greenprint di Manifestazione Economi Partigiani Genova MercatoIttico Chiavari DELUCA ATP democrazia genovesi Voucher IUS Tavolo SALUTE Bucci Studenti Valbisagno Programma Applicazione BuonaPolitica DisturbiAlimentati Migranti CIA Marco Democratico Comitato Comune Ambiente Iplom SanBenigno Religione Siria Prevenzione solidarietà SANITÀ TorenteScrivia Giudici Legalità Cultura Felice Gruppi Eltin Neve Elezioni legge Generi Cascion lilla Salute Trasporti ProtezioneCivile festa Bonifica Gabriella Garassino scuolasolidale Meteo Parlamento JobsAct Aster Calenda Antifascismo Storia Genovachevorrei ExEIltin Amministrative Liguria Amiu Precariato Viale AMT Mobilità Formazione Allerta FlatTax CinqueTerre liberazione Antifascimo Busalla RENZI Scuola Lavagna Regione Gentiloni Riqualificazione RiCostituente Anac Quartieri Fiducia Resistenza PSR Delibera disturbi 25aprile migranti Big Costituzione accogliena Sicurezza Genova2017 Doria Borzoli Tigullio Conflitti Sessismo Giunta fiocchetto Rapallo Terremoto Lavoro Rinascente
Torna ai contenuti | Torna al menu